SOLUZIONI IMPLANTOLOGICHE ALL’AVANGUARDIA PER RISCOPRIRE IL PIACERE DI SORRIDERE

L’implantologia All on Four/Six  è una tecnica che permette di riabilitare un’intera arcata dentale o entrambe tramite l’inserimento di solo quattro/sei (All on Six) impianti endossei,  permettendo al paziente di avere sin da subito una dentatura fissa avvitata agli impianti (Carico Immediato).

Inizialmente il paziente viene visitato per valutare il quadro clinico complessivo del cavo orale formulando un Piano di trattamento personalizzato. Si esegue subito in clinica la tac dentale  DentalScan, che mette in evidenza la quantità e la qualità ossea, le terminazioni nervose e l’apparato scheletrico facciale del paziente.

Alla tac si affianca un software che permette al medico di posizionare virtualmente gli impianti in sinergia tra loro, studiando in fase pre-operatoria anticipatamente le varie fasi chirurgiche.  Tutti gli interventi di chirurgia implantare All On Four / Six si avvalgono della Sedazione cosciente, tecnica anestesiologica assistita da un anestesista. Grazie a ciò il paziente beneficia di uno stato di rilassamento diffuso e prolungato fino a completamento delle fasi chirurgica e protesica. Immediatamente dopo l'intervento di implantologia si avvita agli impianti una arcata di denti fissi in resina ( 2 nel caso di intervento in entrambe le arcate ). Questo materiale aiuta i tessuti nella guarigione essendo il più duttile tra tutti i materiali utilizzati. Dopo generalmente 2-4 mesi dall’inserimento degli impianti questa arcata viene sostituita da una nuova arcata dentaria da considerarsi come prototipo del definitivo sia dal punto di vista masticatorio che estetico.

L’ultima fase prevede l’inserimento dell’arcata definitiva di denti in Zirconia;e la pianificazione di appuntamenti di controllo e igiene. La tecnica All On Four/Six ha dato e continua tuttora a dare ottimi riscontri sia dal punto di vista scientifico che di comfort per il paziente, per il quale i vantaggi sono significativi; essa è particolarmente indicata per i pazienti che portano una protesi mobile o i cui denti naturali sono ormai irrimediabilmente compromessi.